Ricordo di Salvatore Costa

Ricordo di Salvatore Costa

Alla sede dell’«Unione Scacchi Catania» diretta da Salvatore Lo Nero tanti anni fa conobbi Salvatore Costa, un signore di stampo antico, affabile e garbato e tra di noi nacque subito una reciproca stima. Diventammo amici durante la sua assidua frequenza dell’«Associazione Dilettantistica Scacchi Valverde», cui prese parte a numerosi tornei: 10° torneo serale (2010), 3° torneo lampo «Caffè Bellini» (17.6.2010), 11° torno serale (2010), 13° torneo serale (2011), 14° torneo serale (2012), 7° torneo lampo «Caffè Bellini» (7.6.2012), 15° torneo serale (2012), di cui fu anche socio tesserato (dal 2012  fino allo scioglimento del sodalizio stesso).

Ogni estate al Lido «La Risacca» – quasi fosse un rituale – mi incontravo piacevolmente con lui e la diletta moglie e noi poi ci divertivamo a giocare amene partite semilampo.

Salvatore, nato a Catania il 26.12.1933 (registrato all’anagrafe in data 1.1.1934) apprese il gioco da autodidatta e nel 1952 iniziò a giocare con Marco Ribizzi, un compagno di classe, all’ultimo anno del Liceo Classico «Mario Cutelli». Frequentò sporadicamente il Circolo Artistico di Catania, ove si giocava su un attico. Impiegatosi come bancario, poi per impegni professionali abbandonò l’attività scacchistica. Solerte studioso, prese il titolo di dottore in Scienze Bancarie ed Assicurative il 22.12.1984 all’Università degli Studi di Messina. Dopoché entrò in pensione, coltivò nuovamente il gioco negli anni Novanta. Partecipò a numerosi tornei balneari organizzati al Lido «La Risacca»,  cui presero parte l’ing. Rovella, Giovanni Castelli, il prof. Maurizio Colonna, il prof. Vilfrido Sangiorgi.

A tavolino conseguì direttamente la promozione a 2ª nazionale nel 1995 al 2° festival nazionale di scacchi “Città di Paternò” e da quel momento in poi si diede al gioco agonistico. Attratto anche dall’attività divulgativa, il 18 dicembre 2003 conseguì al corso svoltosi all’Istituto Comprensivo Statale «F. Guglielmino» di Acicatena il titolo di Istruttore elementare giovanile e formò sotto l’«Unione Scacchi Catania» da allora, ma anche prima, centinaia di allievi nei corsi scolastici da lui tenuti al Circolo Didattico «Coppola» (2002), alla Scuola media «Tomasi di Lampedusa» di Gravina, alla «G. Nosengo» di Gravina, al Circolo Didattico «G. Fava» di Mascalucia (2002-2003), al Circolo Didattico «Edmondo De Amicis» (2003 e 2004), alla scuola media «G. Carducci» (2003), alla scuola media «Mazzini-Di Bartolo» (2003), alla scuola media «G. Leopardi» (2004), al Circolo Didattico «G. Pizzigoni» (2004), al Circolo Didattico «G. Biscari» (2004), al Circolo Didattico «XX Settembre» (2004), alla scuola media «D. Alighieri (2004), alla scuola media «Capuana-Pirandello» (2004).

Interessato ed attratto dall’aspetto culturale del gioco degli scacchi, visitò le mostre organizzate in occasione del  Congresso Internazionale Italo-Francese (Catania, 16-18 ottobre 2009), manifestazione realizzatasi grazie anche alla passione del suo caro amico Gregorio Granata.

 

Santo Daniele Spina

01 img_2211 Costa

00 IMG_3497

Questa voce è stata pubblicata in AMICI CHE CI LASCIANO, BIOGRAFIA, biografie scacchistiche. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...